Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

Informativa estesa

         

Sei in: Vivere Milano > Accessibilità strutture

Accessibilità strutture

Museo Poldi Pezzoli

Come arrivare coi mezzi pubblici
Metropolitana M3 (fermata Montenapoleone o Duomo), bus 61 e tram 1.
Per informazioni sull’accessibilità dei mezzi pubblici ATM:
http://www.atm.it/it/ViaggiaConNoi/Disabili/Pagine/atmperidisabili.aspx

Parcheggio
E’ possibile parcheggiare sulle strisce blu in via Monte di Pietà.
Per informazioni sulla viabilità e la sosta a Milano:
https://www.comune.milano.it/aree-tematiche/mobilita/servizi-per-le-disabilita

Informazioni per i visitatori
E' possibile usufruire di una carrozzina manuale riservata ai visitatori con problemi motori.
Sono disponibili audio-guide con informazioni in diverse lingue sulle opere esposte.

Ingresso
Un ampio portone conduce al cortile interno, dopo circa 30 metri si raggiunge l’ingresso del museo.
Una rampa inclinata (lunghezza 200 cm, pendenza 5%) e una porta di vetro a due battenti (larghezza 100 cm ciascuno) conducono all’interno del museo.

Accoglienza
Nell’atrio si trovano:

  • la biglietteria (bancone h 110 cm)
  • il bookshop (bancone h 110 cm).

Operatori museali offrono informazioni e accoglienza.

Ascensore
L’ascensore, situato alla sinistra del portone d’ingresso, collega il piano terra al primo piano e ha le seguenti caratteristiche:

  • larghezza porta 75 cm, spazio interno cabina 97x97 cm
  • pulsantiera interna in Braille e a rilievo (h 100 cm)
  • segnale acustico di arrivo al piano
  • campanello di emergenza (h 128 cm).

Percorso espositivo
La casa museo Poldi Pezzoli ha sede nel palazzo del nobile Gian Giacomo Poldi Pezzoli, collezionista milanese dell’Ottocento.
Il percorso espositivo si sviluppa su due piani collegati da uno splendido scalone (40 gradini con corrimano a sinistra e tappeto nella parte centrale). Si può raggiungere il primo piano con l’ascensore (per l’utilizzo è necessario rivolgersi al personale del museo).
A piano terra si trovano 5 sale espositive: Sala delle Armi, Sala dei Tessuti, Salone dell’Affresco, Sala dei Pizzi e la Biblioteca.
Si accede alla Sala delle Armi tramite una porta automatica (larghezza 165 cm), nella sala, che espone armi e armature poste ad altezze differenti, è presente una panca (h seduta 49 cm).
Nella Sala dei Pizzi sono esposti tessuti, pizzi e ricami lombardi e fiamminghi, in cassettiere scorrevoli ad altezza massima di 90 cm.
Al primo piano si trovano 19 sale espositive. Uscendo dall’ascensore è necessario superare una porta (larghezza 81 cm) che viene aperta dall’interno dal personale del museo. Si accede alle sale tramite una rampa inclinata (lunghezza 100 cm, pendenza 11%).
Tutte le sale espositive presentano varchi superiori a 80 cm di larghezza e alcune dispongono di sedute. Per accedere alla Sala Visconti Venosta e alla Sala dei Ghislandi bisogna superare un varco (larghezza 87 cm) e 2 gradini consecutivi (h 15 cm).
Alcune sale del primo piano vengono utilizzare per mostre temporanee, eventi e convegni.
Nella Sala degli Orologi è presente una postazione multimediale (h da terra 100 cm) che mostra gli orologi in movimento e consente di ascoltarne i suoni.

Segnaletica di orientamento
Segnaletica interna direzionale con scritte leggibili dalle persone ipovedenti (superiori a 7 cm) e con contrasto di colore rispetto allo sfondo.

Servizi igienici
Il servizio igienico attrezzato per le persone con disabilità è collocato a piano terra dopo la biglietteria e ha le seguenti caratteristiche:

  • antibagno con porta scorrevole larghezza 79 cm
  • bagno con porta scorrevole larghezza 79 cm
  • lavabo sospeso (spazio frontale 91 cm)
  • wc sospeso (spazio frontale 143 cm, laterale destro 72 cm, laterale sinistro 24 cm, maniglione orizzontale sul lato sinistro).
  • Simboli delle toilette semplici, alti almeno 7 cm, a rilievo, con contrasto di colore rispetto alla porta, ad altezza occhi .

Uscite di sicurezza
I percorsi di emergenza sono segnalati. Il dispositivo di allarme è visivo e acustico.