Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

Informativa estesa

         

Sei in: Vivere Milano > Accessibilità strutture

Accessibilità strutture

Basilica di San Lorenzo Maggiore

Come arrivare coi mezzi pubblici
Tram 2, 3, 12, 14, 15, 16, 19, 24; bus: 54, 73, 94
Per informazioni sull’accessibilità dei mezzi pubblici ATM:
www.atm.it/it/ViaggiaConNoi/Disabili/Pagine/atmperidisabili.aspx

Parcheggio
La basilica è situata in zona pedonale, è possibile parcheggiare sulle strisce blu in via San Vito. Sono presenti due posti auto riservato ai titolari di pass disabili in via Urbano III.
Per informazioni sulla viabilità e la sosta a Milano:
https://www.comune.milano.it/aree-tematiche/mobilita/servizi-per-le-disabilita

Ingresso
L’ingresso presenta 4 gradini (h 14 cm) superabili con una rampa inclinata lunga circa 12 m (pendenza 6%) collocata sulla sinistra del grande piazzale antistante la basilica. Si accede alla chiesa superando una soglia (2 cm), un secondo gradino (h 11 cm) e due porte manuali a due battenti (larghezza 93 cm ciascuno). Per superare quest’ultimo gradino, contattando la segreteria parrocchiale tel. 02 89404129 viene posizionata una rampa rimovibile (pendenza 4%, lunghezza 97 cm).

Fruibilità per persone con disabilità sensoriale
Un pannello informativo sulla chiesa (h 84 cm da terra) presenta un breve testo in italiano e in inglese, anche in caratteri Braille. Nella parte centrale del pannello, una pianta disegnata a rilievo favorisce l'orientamento all'interno dell'edificio. Una raffigurazione del prospetto della facciata integra i contenuti visivi e quelli tattili. Inquadrando il QR Code o NFC con il proprio smartphone, si accede a contenuti fruibili in varie modalità: audio per persone con disabilità visiva e video con sottotitoli e traduzione dei testi in Lis (lingua dei segni italiana) per persone con disabilità uditiva; dopo una breve introduzione alla storia dell'edificio, vengono descritte  la struttura, alcune opere e la facciata della chiesa.

Spazi interni
La basilica, una delle più antiche chiese di Milano, venne rimaneggiata più volte nel corso dei secoli fino ad assumere l'aspetto attuale. Dell'antica basilica paleocristiana sono giunte sino a noi la cappella di Sant'Aquilino e la cappella di Sant'Ippolito.
La navata centrale della chiesa e le navate laterali sono visitabili senza ostacoli.
La cappella di Sant'Aquilino era originariamente un edificio a sé stante, vi si accede dalla navata laterale destra.
Per accedere alla Cappella è previsto un biglietto d’ingresso, l’ingresso è gratuito per le persone con disabilità.
L’atrio della cappella è visitabile senza ostacoli; un tempo era interamente ricoperto da mosaici, di essi restano alcuni frammenti di notevole qualità per l'espressività delle figure, Per visitare la cripta e le fondamenta, situate all’interno della cappella, è necessario superare 3 gradini (h 16 cm) antistanti l’altare, una scalinata di 16 gradini (h 16 cm) e un varco di 80 cm.
La Cappella Cittadini si trova a destra dell’altare; per visitarla occorre superare un portone a battente (110 cm) e 3 gradini (16 cm) con corrimano a sinistra. Nell'abside dell'altare è presente un bassorilievo quattrocentesco, vi sono disposte delle panche (h 50 cm) e delle sedie (45 cm).
Per accedere alla cappella di S. Ippolito è necessario superare 1 gradino (h 14 cm); vi sono disposte delle panche (h 45 cm).